Medit...errando

Isola che vai tassa che paghi. Tassa di soggiorno a Giglio, Giannutri, Capri e Anacapri

Isola che vai tassa che paghi. Tassa di soggiorno a Giglio, Giannutri, Capri e Anacapri Estate 2012, estate di crisi. Tante piccole nuove tasse sbucano come funghi.

Per migliorare qualita’ dell’ambiente e dell’offerta turistica, mantenere attiva la rete della sentieristica, conservare il decoro urbano e paesaggistico delle isole, investire in politiche per l’accoglienza.

Dal primo di luglio 2012 è entrato in vigore il contributo di sbarco sulle Isole di Giglio e Giannutri.

Un euro a persona con esclusione di residenti e proprietari di immobili sulle due isole. Sara’ applicato sul biglietto di imbarco alle biglietterie di Porto Santo Stefano e Isola del Giglio.


Tassa di soggiorno anche a Capri ed Anacapri:  a partire dal primo luglio i turisti pagano 1,50 di sovraprezzo sul costo del biglietto di viaggio per l’isola. Una tassa voluta dalle amministrazioni di Capri e Anacapri per rimpinguare le casse comunali con denaro contante immediatamente disponibile per essere reinvestito proprio nel settore turistico.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close