Medit...errando

Mediterraneo: a rischio tartarughe e foche monache

Mediterraneo: a rischio tartarughe e foche monache Mediterraneo, stanno per scomparire degli importanti “abitanti”.La foca monaca e le tartarughe marine che vivono nel Mediterraneo sono costantemente a rischio di estinzione ed ogni anno lo sono di più.

L’ultimo rapporto rilevato dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (Uicn), presentato a Malaga nel quadro del Programma strategico di azione per la conservazione della biodiversità nel Mediterraneo dell’Accordo di Barcellona ha portato nuovamente l’attenzione sulla Foca Monaca e le tartarughe del Mediterraneo.


Il rapporto è intitolato ‘Mammiferi e tartarughe marine nei mari Mediterraneo e Nero‘, e segnala che per la prima volta i cetacei presenti nel Mare Nostrum sono a maggiore rischio di estinzione rispetto a quelli di altri mari. Delle 87 specie di cetacei esistenti al mondo fra balene, delfini e focene, 21 specie e tre sottospecie sono state avvistate nel Mediterraneo e nel Mar Nero. Di queste, otto specie popolano abitualmente il Mare Nostrum, tre sottospecie sono endemiche nel Mar Nero e le restanti visitano il Mediterraneo. D’altra parte, cinque specie di mammiferi marini, oltre alla foca monaca, dei nove analizzati nel rapporto, sono in pericolo critico di estinzione o vulnerabili. Fra queste, le balenottere (physeter macrocephalus) e il delfino comune (Dephinus delphis). In un comunicato, il direttore dell’Unità della Lista Rossa dell’Uicn, Craig Hilton Taylor, auspica che il nuovo rapporto aiuti a conoscere meglio le specie marine e ad “aumentare la coscienza generale sulle minacce e sulle misure necessarie per la loro conservazione”

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close