Italia

Milano: donna punisce il gatto chiudendolo nello sgabuzzino

Una signora di nazionalità coreana ogni sera punisce il suo gatto maschio non castrato chiudendolo tutta la notte quasi sicuramente senza acqua e cibo in un piccolo sgabuzzino che si trova sul balcone comune in una casa di ringhiera in via Padova al 177 a Milano. Il gatto un bel maschione grigio di razza europea non castrato molto probabilmente spruzza in casa e per questo la signora e suo marito (che parlano solo inglese) lo punisce rinchiudendolo nello sgabuzzino e lasciandolo miagolare tutta la notte. Ovviamente oltre a commettere il reato di maltrattamento di animali ai sensi dell’articolo 544 del codice penale il fatto  di rinchiudere il gatto nello sgabuzzino sta creando non pochi problemi ai vicini che a causa dei lamenti del povero micio non riescono piu a dormire, da qui la decisione di inoltrare una segnalazione al telefono amico di AIDAA che ha immediatamente preso contatto con la signora che a nome di tutto il condominio ha inviato la segnalazione ed inoltrando in tempo reale la medesima segnalazione al comando di polizia locale di zona 2 (Via Settala) competente per territorio, alla ASL Veterinaria ed all’ufficio del garante degli animali del comune di Milano affinchè provvedano ad intervenire per risolvere la questione e sequestrare i gatti alla malvagia. Per quanto di sua competenza AIDAA ha denunciato la donna autrice di questo maltrattamento all’autorità giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali ai sensi dell’articolo 544 del codice penale.
Associazione Italiana Difesa Animali Ambiente
3478883546
Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close