EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Albenga, grande successo per Concertando tra i Leoni,

concertando

Foto archivio

QUESTA SERA CON L’ANTICA CAMERATA NOLESE

ALBENGA- Sta ottenendo un grande successo di pubblico e di critica ad Albenga la settima edizione dell’appuntamento più atteso dell’estate ingauna per gli appassionati di musica classica. Si tratta della tradizionale rassegna “ Concertando tra i leoni” organizzata dalla sezione UCAI di Albenga-Imperia. “Non è stato facile promuovere l’edizione 2012 –confessa il presidente, Giovanni Sardo- perché la crisi economica si fa sentire ed è sempre più difficile reperire fondi per una iniziativa così importante e impegnativa. Ciò nonostante, grazie all’impegno di alcuni suoi membri, l’UCAI, anche questo anno, offre la possibilità ai turisti e ai residenti di gustare della buona musica”.
“Concertando tra i Leoni” è iniziato il 16 agosto e si concluderà domenica sera, in piazza dei Leoni. Per l’edizione di quest’anno è stata allestita anche una mostra fotografica dedicata ad alcuni protagonisti della città di Albenga, oggi scomparsi, ma ancora vivi nella memoria dei concittadini. La rassegna, curata da Giovanni Zanni, ruota intorno alle figure delle sorelle Adriana ed Emma Croce, attive nella vita sociale albenganese; dell’archeologo, Nino Lamboglia, fondatore dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri; dell’orefice Francesco Maglione, presidente della P. A. Croce Bianca, durante la tragedia della motobarca “Annamaria”, in cui morirono 43 bambini; di Monsignor Nicolò Palmarini, vicario generale della diocesi e singolare uomo di cultura e di grande spiritualità. Al fine di rilanciare l’attività dell’UCAI, questa sera sarà pure allestita una “performance” di piccole opere istantanee di più artisti, che il pubblico potrà ammirare.
La rassegna è stata inaugurata dallo spettacolo: “Evviva l’opera! Fantasie operistiche per due flauti e arpa”. Si sono esibiti ai flauti Anton Serra e Giovanni Mareggini e all’arpa Davide Burani. Ieri sera ha suonato l’Ensemble Estro Barocco, composto da Francesco Verzillo, al trombone barocco, Mauro Borri, al clavicembalo e Cécile Peyrot,al violoncello barocco. Questa sera
il programma prevede un “Viaggio in Europa dal Cinquecento al Settecento” in un insieme di brani musicali rivissuti tra narrazione, storia e vita. A presentarlo è l’Antica Camerata Nolese, con Claudio, Marco ed Elena Massola, con Elena Buttero, Manuela Alemanno e Ferdinando Molteni. L’Antica Camerata Nolese nasce a Noli all’interno della Società Filarmonica Amici con lo scopo di offrire una esperienza di studio per l’orientamento musicale. Ad esibirsi nell’ultima serata saranno Giovanni Sardo, al violino e Sergio Scappini, alla fisarmonica. Il Duo eseguirà musiche di Astor Piazzola e Sergio Scappini. A conclusione dell’ultimo concerto avverrà la consegna del “Premio dei Leoni, questo anno assegnato al maestro elementare albenganese, Giovanni Angelo Doglio “per il profondo e prezioso contributo formativo, operato insieme alla moglie Jose, nel settore della scuola elementare albenganese, grazie a una professione svolta sempre con impegno, rigore, umiltà e passione”, che ha permesso la crescita di più generazioni di cittadini, un progetto che in vari modi è tuttora in atto a servizio dei più piccoli. Nelle precedenti edizioni iol premio era stato assegnato a Monsignor Alessandro Sappa ( parroco del Sacro Cuore ed educatore), agli Olimpionici di Albenga, a Stefania Fratepietro ( attrice e cantante), alla
Associazione “Vecchia Albenga”, al professor Franco Gallea ( critico letterario) ed alla Pubblica assistenza “ Croce Bianca” di Albenga.
CLAUDIO ALMANZI

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com