EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Alcoa e Carbosulcis, due strani problemi, il parere dell’IDV

“Ancora una volta i lavoratori sardi dell’Alcoa, della Carbosulcis e di Euralluminia si sono trovati di fronte ad un governo imbelle. Un esecutivo incapace di dare risposte non solo agli operai, ma anche a quei soggetti industriali interessati ad Alcoa. Anche i sassi, infatti, sanno che per avere una filiera dell’alluminio competitiva è necessario che il prezzo della corrente elettrica sia simile a quello pagato dai concorrenti europei. Ad oggi, su questo aspetto, il ministro Passera non è in grado di fornire garanzie precise, né da parte del governo né da parte dell’Enel. Inoltre, è gravissimo che l’esecutivo non si sia posto il problema di come scongiurare il blocco degli impianti deciso da Alcoa né abbia idea di come risolvere il dramma dei lavoratori interinali sardi che, nel frattempo, vengono lasciati a casa”. Lo affermano in una nota congiunta il deputato e coordinatore IdV Sardegna, Federico Palomba, e il responsabile lavoro e welfare dell’Italia dei Valori, Maurizio Zipponi, che aggiungono: “Sono, invece, a dir poco stupefacenti le notizie che emergono dall’incontro che si è tenuto al ministero dello Sviluppo Economico per affrontare la vicenda della miniera della Carbosulcis. Secondo il comunicato del ministero, infatti, ‘la miniera non chiuderà il 31 dicembre’. Non è un problema di date come pensano Passera e De Vincenti. Al contrario, un governo degno di questo nome dovrebbe garantire ai minatori sardi concretamente, e non con le solite promesse su carta, un piano industriale di riconversione che punti sulla piena rioccupazione di quei lavoratori che chiedono lavoro e non assistenza”. Per  Palomba e Zipponi: “Con dignità e grande determinazione, gli operai e i minatori del Sulcis hanno posto all’attenzione del Paese la drammatica questione del lavoro, che rappresenta ormai una vera e propria emergenza nazionale, smascherando così le chiacchiere di Monti, Passera e Fornero sulla fine della crisi e sulla ripresa che non c’è. L’IdV esprime solidarietà e sostegno nei loro confronti e rilancia la necessità di fare del lavoro la bussola generale su cui costruire le alleanze, il programma e il governo di domani alternativo a quello di Monti”.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com