Italia

Aumentano (poco) le spiagge per cani Diminuiscono i cani in vacanza

Roma (11 Agosto 2012) – Inizia oggi il lungo ponte di ferragosto, e proprio in questi giorni si concentra la maggior parte dei vacanzieri sulle spiagge italiane. E a ferragosto in spiaggia ci saranno anche i bagnanti con fido al seguito che quest’anno sono in diminuzione rispetto agli scorsi anni, o meglio è in diminuzione la loro presenza media giornaliera. Ma vediamo i dati raccolti da AIDAA partendo dal numero di spiagge (bagni) privati aperte agli animali, secondo i dati raccolti dall’associazione animalista sono 173 i bagni che in Italia ospitano completamente o parzialmente i cani in spiaggia rispetto ai 141 del 2011 con un incremento di circa il 17% rispetto allo scorso anno.

In aumento anche le spiagge libere che ospitano i bagnanti con i cani anche se non si ha una mappa completa, possiamo dire che ci sono un 10% in più di località che hanno messo a disposizione spiagge libere attrezzate aperte ai bagnanti con fido al seguito, con incrementi piuttosto importanti in Toscana, Liguria, Veneto e Friuli, ma anche Marche, Puglia e Sicilia. Maglia nera delle spiagge libere ai cani sono Lazio e Sardegna.

Un ultimo dato rilevato sulle prenotazioni di venti bagni che ospitano anche i cani è i decremento di un 11% di prenotazioni di posti di bagnanti tra l’1 ed il 15 di agosto rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.Infine da ricordare che AIDAA all’interno dell’Iniziativa “libero cane in libera spaggia” ha raccolto 17.421 firme di italiani che chiedono spiagge libere attrezzate per fido. La petizione può essere ancora sottoscritta collegandosi a www.firmiamo.it/liberaspiaggiapercani.

Associazione Italiana Difesa Animali Ambiente
per info 3478883546


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close