Un mare di ricette

Dal rosso peperoncino una salsa deliziosa: l’harissa

La ricerca medica ha assodato che il rosso peperoncino ha ottime qualità per il nostro organismo. Ben lo sapevano gli arabi che ci hanno tramandato l’a harissa, che in arabo significa “pestato”.

L’harissa è una salsa tipica del Nordafrica e diffusa soprattutto in Tunisia, a base di peperoncino rosso fresco, aglio, menta e olio d’oliva. Ha la consistenza di una pasta, simile al concentrato di pomodoro. Altri ingredienti che di solito rientrano nella preparazione della harissa sono il coriandolo, il carvi, il basilico. Specialmente in Sicilia si usa utilizzare anche pomodori e capperi.

Il termine harissa deriva dalla radice araba harasa e potrebbe quindi venire tradotto con pesto.
La harissa in cucina può essere usata sia come condimento sia come ingrediente. Essa conferisce un tipico sapore piccante ai cibi. Spesso accompagna il cuscus, ma anche la pasta, le minestre, le insalate e il kebab. Un ottimo antipasto è costituito da harissa, olio d’oliva, e olive nere spezzettate. Lo si gusta su pezzi di pane di vario genere.
Ormai anche in Italia questa salsa ha preso piede in cucina e molti la preparano e la conservano in vasetti per tutto l’inverno.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close