Economia

Piana di Gioa Tauro: vertenza lavoratori LSU/LPU

Piana di Gioa Tauro: vertenza lavoratori LSU/LPURiceviamo e pubblichiamo nota a firma Patrizia GIANNOTTA     Segr. Gen.le NIDIL CGIL

 Lo stato di agitazione dei lavoratori LSU/LPU non è andato nè in ferie né ,tantomeno, in vacanza!

E, diventato drammaticamente normale che i lavoratori LSU/LPU da Giugno 2012 non percepiscano l’integrazione regionale!!! Ormai, quella che sarebbe dovuta essere un’ eccezione è diventata una regola, con l’aggiunta che ,stavolta, non si riesce a capire come mai i decreti per la liquidazione, disposti e pubblicati,  non vanno in pagamento! I lavoratori LSU/LPU, in servizio presso gli Enti Pubblici della Piana e presso le Comunità Montane di Cinquefrondi e Delianuova, sono stanchi di essere presi in giro. Lavoratori, quelli della Piana, che a pari di molti colleghi calabresi, hanno acquisito grande professionalità  e svolgono da sempre ruoli e funzioni essenziali nei municipi e nelle comunità montane.

Alla luce di una condizione di crisi globale così pesante, è addirittura un “crimine” quello che si compie quando, facendo ritardare i pagamenti, si va ben oltre i rischi di chi vive abbondantemente sotto la soglia di povertà. Da calabresi viene spontaneo dire, a voce alta, al Presidente che non accetteremo la logica “du saziu chi non canusci u diunu”!

Allora, senza attendere, annunciamo che da Settembre la mobilitazione dei lavoratori Lsu/ Lpu della Piana sarà in campo con grande forza e vigore per il riscatto, la dignità e il riconoscimento di un lavoro stabile nella Pubblica Amministrazione.

Pertanto e da subito, la Nidil-Cgil della Piana chiede che il Presidente della Regione Calabria Scopelliti sia politicamente responsabile e mantenga gli impegni presi con la firma del verbale del 2 Novembre 2011! Si inizi il processo per la stabilizzazione del bacino Lsu-Lpu,oltre a garantire la copertura economica necessaria al puntuale pagamento di sussidi ed integrazioni.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close