EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Viterbo Arrestato viterbese Seviziava moglie e figlie

Storia di umana follia. Succede a Viterbo, dove un uomo di 37 anni, picchiava, anche con bastoni e ganci di ferro, le due figlie di 13 e 14 anni e la moglie per farle lavorare nei campi e badare ad un gregge di oltre 100 pecore ed e’ responsabile inoltre di aver appiccato un incendio. Gli agenti della squadra mobile di Viterbo, a seguito di una segnalazione secondo la quale le due ragazzine e la loro madre subivano appunto da lungo tempo maltrattamenti fisici, morali e psichici da parte del padre, lo hanno tratto in arresto.

Si apprende che le due ragazzine dovevano lavorare nei campi dalla mattina presto alla sera, dovevano accudire un gregge di pecore, trasportare taniche d’acqua anche di 50 litri ed ogni minimo sgarro veniva punito con le botte: le picchiava con bastoni di legno, ganci di ferro e lanciava contro di loro pesanti chiavi inglesi. Ancora era solito colpire con pugni e calci madre e figlie, tanto da provocare anche svenimenti, data anche la debolezza fisica delle tre vittime di violenze.


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com