Italia

Cosenza Strage di San Lorenzo Fermati i due presunti autori

Sono stati sottoposti a fermo giudiziario i due presunti autori materiali del duplice omicidio di Rosellina Indrieri, di 45 anni, e della figlia Barbara (26), uccise a San Lorenzo del Vallo, nel cosentino, il 16 febbraio 2011. Il fermo e’ stato eseguito da polizia e carabinieri.


Le vittime erano parenti di un commerciante autore dell’omicidio del figlio del boss di ‘ndrangheta, allora latitante, Franco Presta, avvenuto un mese prima durante una lite.
Rosellina Indrieri e la figlia Barbara  vennero trucidate a colpi di arma da fuoco, rimase ferito Silos De Marco e scampo’ all’agguato Gaetano De Marco che era il fratello di Aldo De Marco, autore dell’omicidio del figlio del boss Franco Presta all’epoca latitante.

La strage avvenne a un mese esatto dal funerale di Antonio Presta, ventenne aggredito da De Marco per un parcheggio nel piazzale dove gestivano le rispettive attivita’ commerciali. Dietro il duplice omicidio Indrieri gli inquirenti della Dda di Catanzaro ritengono ci sia il mandato di Franco Presta, catturato nell’aprile scorso. Al momento tuttavia formalmente non sono stati emessi provvedimenti a suo carico.(fonte Ansa-Adnk)

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close