Scienze e Tecnologia

Missione Curiosity Su Marte acqua e torrenti

Su Marte la sonda Curiosity ha rilevato le tracce lasciate da antichi letti di corsi d’acqua.


I dati inviati finora sembrano mostrare che sul Pianeta Rosso scorrevano grandi corsi d’acqua, che avrebbero lasciato tracce di antichi alvei.  Nelle immagini fotografate dalla sonda, atterrata sul Pianeta Rosso il 6 agosto, si vedono ciottoli cementati in strati di roccia alla base del cratere Gale. A riprova di tutto ciò  sarebbe soprattutto la disposizione delle pietre ed in particolare, di grande interesse per gli scienziati, sarebbe un macigno conficcato nel terreno, che non può essere stato trasportato dal vento ma da un vigoroso flusso di acqua.

Uno dei responsabili scientifici della missione, William Dietrich, dell’Universita’ della California di Berkeley, così dichiara:”Dalle dimensioni del letto del fiume possiamo dedurre che l’acqua scorresse alla velocita’ di poco meno di un metro al secondo e la sua profondita’ era confrontabile con la distanza fra l’anca e la caviglia”.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close