EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Trova il gatto sgozzato Dopo due mesi il marito confessa “Sono stato io”

FAENZA (8 Settembre 2012) – Una donna di Faenza si è rivolta questo pomeriggio al telefono amico di AIDAA raccontando di aver trovato due mesi orsono il proprio gatto morto sgozzato e lasciato morire dissanguato (il gatto ci mette oltre un ora a morire per dissanguamento tra atroci sofferenze) ora la donna ha chiesto all’associazione italiana difesa animali ed ambiente cosa doveva fare in quanto dopo due mesi il marito gli ha confessato di essere l’autore della barbara uccisione del micio, che stando a quanto raccontato dalla signora durante la telefonata il gatto sarebbe stato ucciso nel giardino di casa ed il marito avrebbe sgozzato la bestiola “in quanto gli stava sempre tra i piedi”. Il presidente AIDAA Lorenzo Croce ha consigliato la signora di presentare regolare denuncia per il reato di uccisione di animale (articolo 544 ter c.p.) nei confronti del marito, ed inoltre ha a sua volta avvisato telefonicamente i carabinieri della compagnia di Faenza di quanto contenuto nella segnalazione. Nei prossimi giorni AIDAA produrrà a sua volta una denuncia per maltrattamento nei confronti dell’assassino reo confesso del micio.

Associazione Italiana Difesa Animali Ambiente
per info 3478883546

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com