Italia

Costa Concordia: Francesco Schettino impugna il licenziamento per giusta causa

Comandante Francesco Schettino: fermo revocato. Arresti domiciliariFrancesco Schettino, comandante della Costa Concordia, naufragata davanti all’isola del Giglio, prima allontanato e ora licenziato dalla Compagnia, ha impugnato il provvedimento per giusta causa davanti al giudice del lavoro. Schettino chiede il reintegro e gli stipendi arretrati. Lo ha confermato uno dei legali di Schettino a Repubblica senza però aggiungere ulteriori dettagli sulla vertenza che potrebbe avere delle conseguenze sul processo che deve stabilire cause e responsabilità di quanto avvenuto la notte del 13 gennaio scorso.

Tra le ragioni del licenziamento, Costa Crociere ci sarebbero gli ordini e le manovre che hanno determinato la collisione contro gli scogli, ma su questo punto si attende la conclusione del procedimento penale. Così come i movimenti dello stesso Schettino quando abbandonò la nave con i naufragi a bordo e  le testimonianze di alcuni passeggeri. La procura di Grosseto, oltre a Schettino e altri membri dell’equipaggio, ha indagato anche i tre manager Roberto FerrariniManfred Ursprunger e Paolo Mattesi .

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close