Salute

Frutta d’autunno in tavola Come fare tesoro di questi regali della natura

L’autunno, oltre ad essere una stagione di passaggio, è anche un periodo in cui si trova tanta frutta golosa e sana.

In questo mese,  l’uva, le mele, i fichi e i frutti di bosco arrivano freschi e sani sulle nostre tavole.
L’uva è una vera miniera di virtù: diuretica, sgonfiante è adatta a piccoli ed adulti. Inoltre, favorisce il transito intestinale e ci regala una pelle più bella.

I fichi, bianchi o neri, hanno un alta concentrazione di ferro e proteine e si possono mangiare freschi, secchi o sotto forma di marmellata. Le mele , invece sono indicate per abbassare il livello di colesterolo nel sangue e per migliorare il metabolismo. Questo prezioso frutto, quando è cotto, è indicato anche per lo svezzamento dei bambini.
Accanto alle mele, non possiamo dimenticare le pere; se vengono consumate mature, in particolare a stomaco vuoto, sono una soluzione naturale per liberarsi dal problema della stipsi.

Tipici dell’autunno anche i frutti rossi come mirtilli e more, dolci, invitanti sono adatti per colorare le macedonie, il gelato o lo yogurt; al mattino, mischiati ai cereali, sono un’ottima colazione.
Ad Ottobre, si intravedono i primi agrumi, come mandaranci, clementine ed arance. Si tratta di prodotti particolarmente utili alla nostra salute, perché sono in grado di rinforzare le difese immunitarie, grazie alla vitamina C. gli agrumi sono indicati anche per coloro che seguono un’alimentazione ipocalorica
Le arance, contengono grandi quantità di vitamina C e di vitamina A, inoltre è utile per contrastare livelli troppo alti di colesterolo nel sangue. Le arance, come in generale tutti gli agrumi, possono essere consumati anche come succo fresco, da bere appena spremuto. Questi succhi di frutta, possono essere arricchiti con pompelmi e limoni.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close