Italia

Green hill di Montichiari Sequestro dei locali della struttura e dei beagle ‘liberati’

Montichiari-Il gip del Tribunale di Brescia ha disposto il sequestro preventivo dei beagle ‘liberati’ dall’allevamento di Green hill di Montichiari.

Stessa decisione per i cinque capannoni dell’allevamento. Prima il sequestro era di natura probatoria.

La magistratura sta valutando l’ipotesi di aggravare la posizione dell’amministratrice, del direttore e di un veterinario dell’azienda, gestita dalla americana Marshall. I tre, già indagati per maltrattamento e uccisione di animali senza necessità, ora potrebbero essere iscritti al registro degli indagati anche per associazione a delinquere aggravata dalla transnazionalità.

Per la Lav, e’ ”un altro fondamentale passaggio per far emergere tutta la verita’ su Green Hill e la conferma che i 2639 beagle usciti dall’allevamento continueranno a vivere con le loro nuove famiglie”.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close