Società

Leonardo da Vinci ambasciatore di Pace nel Mondo. “E’ la guerra follia bestialissima”

L’autoritratto di Acerenza –o tavola Lucana , oramai indicato come ritratto di Leonardo da Vinci , diventerà ambasciatore di Pace nel Mondo. .
L’autoritratto di Acerenza –o tavola Lucana , oramai indicato come ritratto di Leonardo da Vinci , diventerà ambasciatore di Pace nel Mondo. .

Il percorso è iniziato il 28 ottobre 2009 in Campidoglio a Roma, sotto gli auspici della Coalizione Italiana per la diversità Culturale ela Commissione Italiana Unesco, nella giornata Italiana dedicata al 9 obbiettivo del Millennio, la Cultura e il Dialogo Interculturale , quali elementi essenziali dello sviluppo.

Oggi Leonardo da Vinci potrebbe diventare ambasciatore di Pace nel mondo.

L’animo dello scienziato era tutt’altro che guerriero , egli avversava la vioneza tanto che definì più volte la guerra come “pazziabestialissima”.

Per iniziativa dell’Accademia del Rinascimento di Roma, che sta curando l’organizzazione di esposizioni del dipinto in tutto il Mondo, il celebre ritratto testimonierà la scelta di Leonardo da Vinci quale Ambasciatore di pace nel Mondo nelle esposizioni in via di organizzazione in America ed in Russia .

Leonardo era solito dire che “ sono i sogni ad inventare la realtà “ , e che nulla è impossibile.

Del resto come egli stesso indica la strada in uno scritto inviato nel 1482 al Duca di Milano Sforza :

“Se le cose che ho promesso di fare sembrano impossibili e irrealizzabili, sono disposto a fornirne una sperimentazione in qualunque luogo voglia Vostra Eccellenza, a cui umilmente mi raccomando. “

E c’è da prenderlo sul serio .

Raffaello Glinni

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close