Italia

Luigi Bonaventura e la moglie Paola Emmolo si rivolgono a Monti. La loro vita a Termoli è in pericolo

Luigi Bonaventura, pentito delle ndrine, lancia un videomessaggio su Youtube. Chiede aiuto a Napolitano
Foto del web

Ha intenzione di far parlare si se Luigi Bonaventura, testimone crotonese di giustizia, ex boss della cosca Vrenna, uomo profondamente coraggioso.

Abbiamo già scritto altre volte di Bonaventura, che, a Termoli viene costantemente minacciato. Secondo Bonaventura lo Stato deve farlo espratriare perchè lì, in quel del Molise non è protetto per nulla anzi, secondo quel che si legge sul Sole 24 ore, in Molise governerebbero di De Stefano e ci sono serie possibilità che Bonaventura venga ucciso.


Bonaventura poi n0n è solo è spostato con Paola Emmolo  ed ha dei figli.

Il rischio è veramente tanto.

Da anni però diversi pentiti lamentano il rischio in cui costantemente vivono.

Ecco però che Bonaventura dopo aver scritto al Capo dello Stato questa volta marito e moglie si rivolgono a Mario Monti insieme e senza mezze parole, così si legge:

Egregio Presidente del Consiglio  se invece dei nostri figli fossero i suoi nipotini a rischiare ogni minuto che passa di essere sequestrati, strangolati e sciolti nell’acido, quanto tempo avrebbe impiegato per disporre loro una scorta e portarli nel lasso del tempo più breve possibile nel posto del mondo più sicuro per loro?…Il cuore della vostra signora come starebbe ogni ora che passa in questo grave pericolo se i nostri figli fossero i vostri nipotini?…”. “Qui a Termoli la trattativa tra Stato e ‘ndrangheta o mafie, grazie al cattivo funzionamento di questo importantissimo strumento di contrasto alle mafie, che sarebbe il programma di protezione, si consuma ogni giorno e nessuno fa niente. Come mai il programma di protezione, che dovrebbe essere una punta di diamante nel contrasto alle mafie non funziona?”.


Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close