Italia

Milano Condannato a 10 anni il vigile urbano che uccise il cileno

Sentenza di condanna a 10 anni di reclusione per Alessandro Amigoni, il vigile urbano di Milano che uccise con un colpo di pistola durante un inseguimento vicino al parco Lambro un ventottenne cileno, Marcelo Valentino Gomez Cortes, lo scorso 13 febbraio. La decisione e’ stata presa dal gup di Milano Stefania Donadeo al termine del rito abbreviato.

 Il vigile dovrà risarcire inoltre la moglie della vittima con 360mila euro e con altri 360mila i due figli.

Amigoni ha sempre sostenuto di avere sparato a scopo intimidatorio verso un terrapieno e di aver colpito il cileno per un tragico errore, dopo aver notato un secondo giovane fuggitivo girato verso gli agenti impugnando una pistola.
La versione è stata però smentita dallo stesso Alvaro Thomas Huerta Rios, l’amico della vittima presente al momento della sparatoria.
Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close