Italia

Salerno per una rapina muore Sergio Rossi, ex leader dell’MSI

Foto Archivio

Salerno è morto   Sergio Rossi, il 64 dirigente dell’Msi ucciso per una rapina di 60 euro a Salerno. Rossi se ne è andato dopo una settimana di coma , in questo periodo i medici hanno fatto di tutto per salvarlo, ma Rossi che  aveva un esteso trauma cranico sulle cui cause ancora non è stata fatta luce.

Rossi una settimana fa era stato rinvenuto  a terra nei pressi dei portici di piazza della Concordia.Nelle tasche dell’uomo non è stato ritrovato né il telefonino, né il portafogli, una circostanza che fa propendere per l’ipotesi di una rapina finita male.
Secondo una delle versioni fornite agli inquirenti da alcuni amici, Rossi sarebbe stato aggredito da due rumeni che gli avevano chiesto l’elemosina una volta uscito dal bar. Lui si sarebbe rifiutato e sarebbe stato colpito con una martellata alla testa.
Subito sono iniziate le indagini, coordinate dal pubblico ministero Patrizia Gambardella. L’uomo aveva una ferita alla testa compatibile sia con l’ipotesi di una aggressione sia con l’ipotesi di una caduta accidentale.

Pare infatti che Rossi avesse offerto da bere ad alcune persone in un bar nei pressi della stazione ferroviaria per poi allontanarsi da solo verso piazza della Concordia.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close