Italia

Savona Patteggiamento per Luca Venturino, Antonio Sordi, Aristotel Hysaj

Chiusa la vicenda giudiziaria per tre savonesi arrestati, nel marzo scorso, dai carabinieri di Mondovì durante un’inchiesta che ha portato alla luce un maxi giro di spaccio di cocaina tra il Basso Piemonte, Savona, Milano e Torino. Si tratta dell’imprenditore savonese Luca Venturino, 43 anni, l’avvocato Antonio Sordi, 52, e l’operaio albanese Aristotel Hysaj, 23.  Tutti e tre gli arrestati hanno patteggiato la pena, con la sospensione della condizionale. Il primo deve scontare un anno e otto mesi; il secondo due anni e nove mesi e il terzo un anno e due mesi. L’imprenditore Venturino e l’albanese erano già stati scarcerati nei mesi scorsi.


All’avvocato Sordi, gli inquirenti contestavano il fatto di essere stato, in una occasione, l’intermediario per la cessione di un chilo di cocaina da parte di Alessandro Bernucci a Stefano Pietraroia, altri due degli arrestati coinvolti nell’inchiesta. L’imprenditore Venturino, invece, sarebbe stato uno dei clienti di Pietraroia e avrebbe acquistato da lui alcune dosi di cocaina in quantità variabili, che avrebbe poi a sua volta ceduto ad una cerchia di amici. Hysaj, infine, era ritenuto uno dei fornitori di cocaina dell’imprenditore Venturino, i legame fra i due sarebbe emerso da alcune intercettazioni telefoniche

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close