Italia

Bolzano Giro di squillo in centri massaggio Fermi a Trento, Sondrio, Ravenna e Lecco

L’operazione anticrimine dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bolzano e che ha coinvolto anche le Province di Trento, Sondrio, Ravenna e Lecco ha smascherato un giro di squillo di etnia cinese.  Sono stati sequestrati 4 immobili a Bolzano, Pineta di Laives (Bz) e Trento e sei persone sono state arrestate.


 Le donne venivano reclutate con annunci pubblicati da riviste cinesi con la falsa prospettiva di un regolare lavoro in centri massaggi aperti dalle 8 alle 24 tutti i giorni. Secondo gli inquirenti questi centri erano vere e proprie case chiuse dove ogni prostituta avrebbe soddisfatto una media di 25 clienti .   Al vertice dell’organizzazione, la cinese Zhang Ling,  residente a Delebio (SO), ma domiciliata a Trento, sua vice Ma Xiao, classe 1983, figlia della Zhang, residente a Trento e referente per il centro massaggi di Trento denominato “Grotta di sale”, in via Dei Solteri. Seguono tra i fermati:Franco Carlo Greco e  Giorgio Piero Pedranzini entrambi  residenti a Delebio (SO),Chun Yu Dong e Xiufen Chen.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close