Italia

Castelvetrano: sequestro beni di 500 mila euro. Sigilli da Il Mercatone

Castelvetrano, nel centro trapanese si stringono sempre più le maglie attornio al presunto clan di Matteo Messina Denaro.

Nella giornata di oggi sono stati sequestratidalla Dia beni per un valore di 500 mila euro al cognato del boss latitante di Castelvetrano Matteo Messina Denaro.

Il provvedimento ha raggiunto  Gaspare Como, titolare di un’azienda di Castelvetrano a cui gli inquirenti hanno posto i sigilli. Sequestrati anche auto e immobili.

Gaspare Como oltre ad essere cognato di Messina Denaro sarebbe pregiudicato per  associazione a delinquere ed estorsione, gia’ sorvegliato speciale. Nel procedimento,  si legge su La Repubblica, oltre a Gaspare Como e le sorelle Valentina Como  e Giovanna Como risulta indagata, a piede libero, Bice Maria Messina Denaro, moglie di Como e sorella del latitante.

Nella fattispecie viene contestato il reato  di intestazione fittizia di beni per eludere la normativa in materia di misure di prevenzione. I sigilli sono stati apposti all’attivita’ commerciale, ‘Il Mercatone’, assai nota a Castelvetrano, che commercia abbigliamento per bambini e per adulti, nonche’ ad auto di grossa cilindrata e conti correnti.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close