Italia

‘Ndrangheta Cosca “Mammoliti- Rugolo” Tre le custodie cautelari

foto d’archivio

Reggio Calabria Un’ordinanza di Custodia Cautelare, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 3 soggetti, responsabili dei reati di estorsione aggravata; intestazione fittizia di beni; furto aggravato; danneggiamento e incendio.

I tre apparterrebbero alla ‘ndrangheta nella sua articolazione territoriale denominata cosca ‘Mammoliti-Rugolo’, operante a Castellace di Oppido Mamertina (RC) ed in tutta la Piana di Gioia Tauro (RC).

Secondo le indagini  avrebbero costretto i soci di una cooperativa sociale a rinunciare all’assegnazione di beni confiscati nel comune di Castellace di Oppido Mamertina. Avrebbero inoltre costretto 2 prestanome a sottoscrivere una scrittura privata per l’acquisizione di fondi agricoli nel comune di Palmi, che venivano ceduti e gestiti di fatto dalla cosca mediante intestazioni fittizie. In un altro caso hanno tentato di costringere il proprietario di un fondo a vederne la titolarita’ e il godimento.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close