Italia

Omicidio Lombardo Arrestati tre fratelli napoletani

foto giornaledibrescia.it

Arrestati  dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Brescia tre fratelli napoletani, Claudio, Pasquale e Giovanni Palumbo. Sono ritenuti responsabili dell’omicidio di Gioacchino Lombardo, 51 anni, ucciso e bruciato in un’auto nelle campagne di Bereguardo nel pavese, nel luglio del 2003.


Dopo nove anni, la Procura di Pavia ha finalmente posto la parola fine a questo orribile delitto. I militari hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Pavia a Rozzano, Sesto San Giovanni e Savona.

I tre fratelli,  in un abitazione a Brescia, località Villaggio Prealpino, avrebbero pestato il Lombardo, fratturandogli le ossa nasali e il cranio. Di seguito lo avrebbero incaprettato e  trascinato, ancora vivo,  nelle campagne di Bereguardo. Dopo aver messo la loro vittima  nel portabagagli della sua auto  l’avrebbero data alle fiamme.

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close