Italia

Quanto costa far la spesa nella tua città? Analisi economica

Quanto costa far la spesa nella tua città? Analisi economicaIl costo della spesa città per città Analisi dei costi dei prodotti alimentari nelle principali città italiane
Report a cura di economyonline.it

Analizzando i dati diffusi dal Ministero dello Sviluppo Economico la redazione di Economyonline.it ha realizzato un breve report sui prezzi dei generi alimentari in 6 diverse città italiane per capire quanto costa fare la spesa.
Quello che si evince è una sostanziale differenza dei prezzi dei generi alimentari di largo consumo che variano in maniera significativa a seconda della città presa in esame.


Per esempio una famiglia di Milano spende circa il 24% in più di una famiglia di Bari e il 10% in più di una famiglia residente nella città di Napoli. Milano, infatti, è risultata la città più cara tra quelle prese in esame. Al secondo posto di questa particolare classifica si posiziona Roma, seguita a breve distanza da Venezia. Al contrario la meno cara risulta essere proprio Bari seguita da Firenze.
Al di la di quanto si possa pensare, però, le differenze tra nord e sud non sono a senso unico.
Napoli, ad esempio, è risultata essere più cara di Firenze e Roma, seppur di poco, è meno conveniente di Venezia.
In sostanza, quindi, riempire il carrello della spesa con prodotti come il riso, la carne, la pasta, il burro o le uova (questi sono alcuni dei prodotti inseriti nel paniere dell’Osservatorio dei prezzi del Ministero) può costare molto di più o di meno a seconda della città in cui si vive.Quanto costa far la spesa nella tua città? Analisi economica
Complessivamente non abbiamo riscontrato alcuna divisione netta dei prezzi tra nord, centro o sud del paese quanto, invece, si può parlare di un’Italia molto frammentata in cui ogni città fa storia a se senza un vero e proprio rigore logico.


Per le famiglie italiane non resta, quindi, che cercare di riscoprire i prodotti della tradizione locale acquistando direttamente dai produttori. La cosiddetta “filiera corta”, infatti, è un modo intelligente per fare un favore al proprio portafoglio e alla propria salute.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close