Italia

Vicenza: Tempesta e piena di San Martino. Massima allerta in città

Vicenza: Tempesta e piena di San Martino. Massima allerta in città La tempesta di San Martino ha intenzione di spaventare anche Vicenza dove il livello del  fiume è rapida crescita, le piogge forti a monte  fanno presagire una piena che arriverà introno all’ora di pranzo.

Si Vicenza Today si legge che Marco Rabito avrebbe scritto  “La situazione ha preso e sta prendendo una piega molto molto preoccupante. Le stazioni a monte del bacino indicano accumuli pluviometrici che il sistema non riuscirà a sopportare se perdureranno in quest’ordine. Oltre a questo va considerato che il radar meteorologico non suggerisce, al momento, nessuna pausa o calo dell’intensità sulle zone soggette a sollevamento orografico, ovvero Val Leogra, Piccole Dolomiti e recoarese. Anche il valore dei 5.30 metri indicato dalla precedente proiezione potrebbe essere rivisto al rialzo a mio parere. Sono preoccupato”.

Sembra infatti che il livello atteso di  piena del Bacchiglione si avvicini Lla piena raggiungerà Vicenza nel primo pomeriggi, a  ponte degli Angeli si supereranno i 4 metri. Intanto il sindaco di Vicenza Achille Variati comunica che “Con questo tipo di previsioni  devo agire obbligatoriamente confermando lo stato di attenzione e invitando i cittadini della zona potenzialmente a rischio a mettere in sicurezza le auto e i beni che tengono in garage, negli scantinati, negli interrati, semi interrati e ai piani terra, portandoli in zone sicure”.

Criticità permanente dunque in zona viale Ferrarin e delle strade limitorofe a nord di viale Diaz; di via Divisione Folgore (zona artigianale); di via Sartori (Parcheggio Ater); di via Allegri, Del Prete, Brotton e dintorni; di via Melette, Monte Novegno, Col del Rosso e dintorni; delle abitazioni e attività vicino al fiume da viale D’Alviano fino a Ponte Pusterla, compresi l’istituto delle Dame Inglesi e il convitto di San Marco, con raccomandazione di chiudere con sacchi di sabbia eventuali aperture verso il fiume; le attività verso il fiume in piazza Matteotti e zone limitrofe a ponte degli Angeli; contrà San Pietro e via Nazario Sauro, anche se con un minor grado di preoccupazione; via Cipro e la zona Favretto.


Considerati i lavori eseguiti, non dovrebbero invece avere particolari problemi gli edifici di Ca’ Tosate, Debba e San Pietro Intrigogna. A questi cittadini è stato suggerito di utilizzare i parcheggi di via Goldoni, via Pforzheim – via Cricoli (park Cricoli), via Baden Powel (cittadella degli studi), via Ragazzi del ’99 (parcheggio cimitero), via Trieste (parcheggio viale del Cimitero), Monte Berico – piazzale della Vittoria, corso San Felice – via Cattaneo (park Cattaneo), via Cattaneo – via Cairoli (ex sedime ferroviario), via Btg. Framarin (parcheggio teatro comunale), via Btg. Framarin – via Cengio, via del Mercato Nuovo (parcheggio mercato ortofrutticolo), via Btg. Val Leogra (park Dogana). Chi utilizzerà i parcheggi a pagamento nei prossimi giorni potrà chiedere il rimborso presentando il ticket.

I servizi sociali comunali, inoltre, stanno contattando i 212 tra anziani e disabili che vivono nelle zone esondate nel 2010, comprese quelle messe in sicurezza grazie ai lavori post alluvione, per avvisarli della situazione e sincerarsi di eventuali necessità o problemi. Per tutta la notte il comando della polizia locale di contrà Soccorso Soccorsetto resterà operativo, rispondendo in caso di necessità al numero 0444.545311. Amministrazione comunale, Aim, Acque Vicentine e Genio civile, inoltre, sono intervenute nei punti di maggior fragilità per arginare potenziali falle in modo definitivo.


Oggi saranno messi in sicurezza gli “scivoli” sul Bacchiglione nella zona di San Biagio e in piazza Matteotti, sul retro del “Pullman bar”. I circa 6000 sacchi di sabbia riempiti con l’aiuto degli alpini e di una macchina insacchettarice messa a disposizione dalla protezione civile provinciale sono già stati posizionati da Aim Valore città nei classici luoghi di raccolta di piazza Venti Settembre, piazza Araceli, viale del Brotton/viale Ferrarin, parcheggio supermercato PAM viale Trento, piazzale della chiesa di Debba, stradella dei Munari, piazza Matteotti (ostello della gioventù), contra’ San Pietro (piazzale della chiesa), via Del Grande (stadio), via Divisione Folgore 140, San Pietro Intrigogna (piazzale della chiesa). Saranno distribuiti alla popolazione solo in caso di reale necessità. Nel caso lo stato di attenzione si trasformasse nelle prossime ore in preallarme (3/5 ore prima della possibile esondazione) ed eventualmente in allarme (1 ora prima della possibile esondazione), la popolazione sarà avvertita con il sistema di sirene d’allarme, con i mezzi che transiteranno nelle zone interessate e il servizio sms (per registrarsi è necessario mandare un messaggio con il proprio nome e cognome al numero 3927338475).

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close