Italia

Viterbo Magistrato antimafia aggredito in carcere da boss della ’ndrangheta

Domenico Gallico, 54 anni di Palmi, ha aggredito nel carcere di Viterbo il magistrato della  Divisione distrettuale antimafia di Reggio Calabria Giovanni Musarò. E’ accaduto a Mammagialla appena dopo le 14.


Domenico Gallico, boss ’ndrangheta,  detenuto in regime di 41bis e condannato a sette ergastoli,  aveva chiesto di essere sentito dal magistrato in merito ad un procedimento penale in cui è imputato.

Appena nella stanza del carcere ed iniziato l’interrogatorio Gallico si è scagliato contro il pm Giovanni Musarò, colpendolo con calci e pugni, tanto da fratturargli il setto nasale. I due agenti di polizia penitenziaria presenti, intervenuti per bloccarlo, sono rimasti contusi uno in modo più grave riportando la frattura di un braccio.

 

Tag

Related Articles

Un commento

  1. tutto ciò è il risultato di quello che hanno combinato questi signori pm a Reggio Calabria, non penso che un detenuto senza motivo aggredisce un magistrato ,, diciamola tutta la verità.. c’e ne sono di persone in carcere innocenti a causa di questi pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close