EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Attilio Piscitelli: ucciso a Salvador di Bahia. Una morte inspiegabile

Salvador de Bahia: chi ha ucciso Attilio Piscitelli noto Tito?

Foto TGCOM

Attilio Piscitelli, conosciuto da tanti come Tito è morto dissanguato in una via di Salvador di Bahia.

Tito, il 42enne regista di teatro, forse di scarsa fortuna viveva in Brasile da alcuni anni ma è morto ammazzato da ignoti nei pressi  di Ladeira dos Aflitos, una strada ben frequentata e sempre piena di gente, poco dopo le 23.

Sembra che Piscitelli fosse appena sceso da un taxi, una serata al museo di arte moderna con amici, una cena in un ristorante italiano e poi il mistero. Qualcuno lo ha rintracciato per strada ed aggredito.


Attilio Piscitelli viveva in un appartamento bello e lussuoso, lavorava come volontario per una ONG che assiste i bambini delle favelas. Amava il Brasile.

E’bastata una coltellata, forse una rapina per uccidere Piscitelli. Quando è arrivata la Polizia Tito era già esangue. Il corpo però era stato privato di tutto, il riconoscimento infatti è avvenuto solo una settimana dopo perchè una amica brasiliana lo cercava e non riusciva a rintracciarlo. Anche la famiglia aveva già sporto denuncia, riporta Il Mattino. Sembra infatti che la scorsa domenica, Luigi Piscitelli,  padre di Attilio e dirigente d’azienda,  dopo aver cercato di rintracciare il figlio ha sporto denuncia.

Poi il 30 di novembre, l’Ambasciata comunica l’avvenuto riconoscimento del corpo di Tito.

Cosa si nasconde dietro questo omicidio? Cosa è successo in quella via di una delle città più popolose dell’America Latina?

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com