Italia

Bulli aggrediscono ragazzina tredicenne Identificati 4 ragazze ed un ragazzo tutti minorenni

Ennesima triste storia di bullismo quella successa a Rimini ad una ragazzina tredicenne, vessata da quattro ragazze ed un ragazzo, di età compresa tra 13 e 16 anni. Le accuse nei confronti dei cinque sono, a vario titolo, di lesioni in concorso aggravate da futili motivi, ingiurie, minacce, molestie, violenza privata e omissione di soccorso.


La vicenda resa nota solo in questi giorni, si è svolta a settembre scorso, all’interno di un fast food di un centro commerciale di Rimini, in una sorta di corridoio di passaggio che dall’ingresso del multisala porta al parcheggio.  A far scattare la violenza delle ragazze sulla piccola, che risiede a Rimini come tutti gli altri cinque, sarebbe stato uno sguardo mal interpretato. La ragazzina aveva chiesto ai suoi coetanei seduti nei tavoli di fianco al suo se qualcuno voleva finire il suo frappé. Questi hanno risposto di no e la ragazza, a loro giudizio, li avrebbe guardati male. Subito dopo infatti, due ragazze si sono avvicinate a lei e alle sue amiche, cominciando a insultarla e minacciarla, poi le hanno strappato il frullato di mano e glielo hanno versato addosso. I bulli pretendevano che la ragazzina chiedesse scusa mettendosi in ginocchio e hanno continuato a versarle addosso una seconda bibita, poi la hanno minacciata con un casco e quindi spintonata facendole battere la testa contro un muretto.

La violenza di gruppo e’ continuata sino a quando la ragazzina  si e’ rifugiata in bagno dove e’ svenuta.  A soccorrerla in bagno sono state le amiche, ed una signora che l’ha vista  svenuta a terra e ha chiamato  la vigilanza del negozio.

 La ragazza è stata portata in ospedale dove ha avuto una prognosi di 7 giorni. Le ‘bulle’ e il ragazzino identificati come presunti autori sono stati interrogati.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close