Scienze e Tecnologia

Ecco cosa è la tecnologia touch screen

Le attuali tecnologie informatiche o telefoniche, utilizzano un sistema di digitazione e selezione chiamato touch screen.

Il touch Screen o schermo tattile  è un dispositivo che nasce dall’interazione  di uno schermo e di un digitalizzatore, quest’ultimo, posizionato sopra o sotto uno schermo LCD, permette al touch screen di riconoscere la posizione di una pennina o di un dito sullo schermo mediante un’interfaccia grafica. Il vantaggio del touch screen consiste nell’avere uno schermo più ampio, senza la riduttività dello spazio utile dovuto alle tastiere fisiche. L’unico neo è che la digitazione sul touch è più lenta, perchè è facile incorrere in errori di scrittura. Possiede, inoltre, dimensioni diverse a seconda dei dispositivi sul quale viene installato e la sua realizzazione sfrutta diverse tecnologie.


Il touch screen ha due tipi di tecnologia di funzionamento: capacitiva e resistivaIl digitalizzatore capacitivo, installato sulla maggior parte degli smartphone moderni con tecnologia Android o similare, utilizza la variazione di capacità dielettrica di un condensatore direttamente sul vetro del telefonino stesso, la cui parte esterna è ricoperta da un sottile strato, dell’ordine di micron, di ossido metallico. Ai quattro angoli dello schermo è applicata una tensione che si propaga in maniera uniforme su tutta la sua superficie grazie all’ossido metallico. Se il nostro dito  tocca lo schermo, la capacità superficiale varia, e il segnale viene trasmesso, tramite una serie di condensatori a film posizionati sotto la superficie del vetro, all’interfaccia grafica, permettendo al dispositivo di determinare la posizione del dito.

Il digitalizzatore di tipo resistivo, invece, è composto da due strati di materiale conduttivo che, premendo con un oggetto sullo schermo, entrano in contatto permettendo al dispositivo di determinare la posizione dell’oggetto. Un esempio di schermo a digitalizzazione resistiva, lo troviamo sulla consolle di gioco Nintendo DS.

Di queste due tecnologie di schermo tattile, abbiamo anche una versione chiamata multitocco. Lo schermo a multitocco ha la capacità di riconoscere la presenza di più dita od oggetti presenti in contemporanea sullo schermo. Anche le metodologie tecniche utilizzate per questo tipo di schermo tattile sono numerose e differenti. Essendo, però, tecnologie hardware devono però essere sempre abbinate ad un software di gestione che sia in grado d’interpretare i segnali prodotti dal tocco dallo schermo.


Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close