Italia

Mario Belluomo Richiesti 530.000 euro di riscatto

Sarebbe stati chiesti 530.000 euro di riscatto per la loro liberazione di Mario Belluomo, l’ingegnere italiano sequestrato nei giorni scorsi in Siria  insieme a due colleghi russi, Viktor Gorelov e Abdessattar Hassun. Lo scrive oggi il quotidiano russo Kommersant, citando una fonte diplomatica a Mosca.


Due giorni fa il ministero degli Esteri russo aveva già parlato della richiesta di un riscatto fatta alla Hmisho, l’acciaieria privata siriana per la quale i tre lavorano, senza aggiungere però altri dettagli. “Si parla di 50 milioni di lire siriane”, spiega la fonte del Kommersant. “Mosca coopera con i principali paesi occidentali, compresi l’Italia e gli Stati Uniti, per ottenere la liberazione degli ingegneri” .

Belluomo, 64 anni, nativo di San Gregorio (Ct), e i due russi sarebbero stati catturati lunedi’ sera mentre erano in viaggio da Homs al porto di Tartus.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close