EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Master in Hospital Risk Manager:un professionista che migliora la sicurezza e la Patient Care ospedaliera. Al via dal 1 febbraio

Hospital Risk Manager:un professionista che migliora la sicurezza ma anche la Patient Care ospedalieraParte il 1 febbraio 2013 la decima edizione del master Cineas in Hospital Risk Management in memoria di Leonardo La Pietra. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 gennaio.
Negli ultimi anni i cosiddetti casi di malasanità hanno guadagnato l’attenzione di notiziari e quotidiani: gli ospedali non sembrano più sicuri come una volta, e il tema dei rischi in corsia è al centro di un intenso dibattito. Cineas, Consorzio Universitario non profit co-fondato dal Politecnico di Milano, ha dedicato il master di specializzazione in Hospital Risk Management alla prevenzione e gestione dei rischi nel settore sanitario, con l’obiettivo di formare professionisti in grado di applicare le tecniche di risk management a ospedali e strutture sanitarie. Il master è oggi alla sua decima edizione e partirà il prossimo 1 febbraio; è possibile iscriversi fino al 15 gennaio.
“L’ospedale è una struttura di notevole complessità sia per la natura delle attività che vi si svolgono che per la presenza di diverse sostanze dedicate alle cure che richiedono una gestione delicata – spiega Carlo Ortolani, direttore Cineas – tuttavia la presenza di un risk manager o di un team dedicato alla gestione dei rischi, è un fattore determinante per migliorare le pratiche ospedaliere e la patient care, riducendo al tempo stesso il numero degli eventi avversi”.


L’esperienza della regione Toscana – analogamente a quanto realizzato da altre Regioni come la Lombardia, l’Emilia Romagna e il Piemonte – mostra come la presenza di questa figura professionale e di piani strutturati per la prevenzione e gestione dei rischi abbiano portato in pochi anni a una riduzione dei sinistri e dei contenziosi prossima al 15%*. Di seguito alcune delle good practices implementate nella regione Toscana che hanno contribuito a questo risultato:
– Igiene delle mani. Il focus sull’igiene delle mani ha portato a un abbattimento del 13% nella diffusione delle infezioni legate all’assistenza nelle strutture ospedaliere;
– Scheda unica di terapia (o cartella clinica integrata). Si tratta di un documento condiviso da medici e infermieri che ha reso possibile una riduzione dell’85% degli errori di trascrizioni errate sulla cartella clinica del paziente. Oggi solo nell’1% dei casi si registra questo tipo di errore;
– La check list della sala operatoria. È stata implementata una semplice check list da seguire in sala operatoria, uno strumento a costo zero che però ha portato a un risultato straordinario: il 32% di riduzione dei casi di mortalità post operatoria dovuta a complicanze.*

Il percorso didattico del master prevede l’approfondimento della cultura del rischio in ospedale attraverso l’analisi di casi reali e best practices, l’apprendimento dei metodi gestionali e degli strumenti in mano al risk manager, e lo studio degli aspetti legali e medico assicurativi. Centrale, inoltre, il focus sulla clinical governance e le life skills: l’Hospital Risk Manager è infatti una figura di raccordo che deve stabilire un dialogo con i responsabili di tutte le divisioni della struttura sanitaria, attraverso competenze relazionali e comunicative che vanno al di là degli strumenti tecnici.

La faculty del master, il cui coordinatore didattico è Roberto Agosti, risk manager presso l’AO di Desio e Vimercate, è composta da professionisti del mondo sanitario in grado di portare la propria esperienza sul campo, ma anche da accademici, e professionisti di altri settori come il legale e l’assicurativo per consentire una prospettiva a 360 gradi.

Il master gode del patrocinio della SIC, Società Italiana di Chirurgia, della Regione Lombardia, di ANIA, della SIGO, Società Italia di Ginecologia e Ostetricia, e dell’ACOI, Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani.

Informazioni utili: Il master in Hospital Risk Management, 10ª edizione, inizia il 1 febbraio 2013. Le lezioni si terranno presso il Politecnico di Milano in Piazza Leonardo Da Vinci 32.
Le iscrizioni al master si chiudono il 15 gennaio La quota di partecipazione al master è di €5.000 (esente da IVA); alle iscrizioni pervenute entro il 15 dicembre sarà riconosciuto uno sconto del 10% sull’intera quota. Al termine del Master è prevista l’assegnazione di borse di studio ex post per merito.


Per comunicare la propria iscrizione e richiedere informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria didattica di Cineas: info@cineas.it 02/36635002 .
*I dati riportati sono riferiti all’ASL 10 della Regione Toscana.
***
CINEAS – Per una cultura del rischio
Cineas è un Consorzio universitario non profit che ha l’obiettivo di:
diffondere cultura e formazione manageriale nella gestione globale dei rischi e dei sinistri
creare nuova competenze e professionalità altamente specializzate
essere la cerniera tra il mondo assicurativo, quello delle imprese, delle istituzioni e il mondo accademico
Il Consorzio è specializzato nelle tematiche legate alla “cultura del rischio” e realizza programmi formativi in: Risk Engineering, Financial Risk Management, Hospital Risk Management, Loss Adjustment ed Environmental Risk Assessment and Management. La Faculty Cineas è composta da circa 200 professionisti, esperti nelle singole discipline, provenienti sia dal mondo accademico che da quello aziendale e consulenziale. Dalla sua costituzione nel 1987, Cineas ha formato oltre 1300 professionisti che occupano importanti posizioni nelle principali aziende del mercato.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.cineas.it

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com