EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

MELIS (Pd): “Chiediamo al ministro dell’Interno di impegnare sempre di più lo Stato in difesa degli amministratori sardi colpiti dalla violenza”.

“Un incontro importante, da noi chiesto per denunciare una situazione gravissima”. Lo ha dichiarato il deputato Guido Melis (Pd, commissione Giustizia) all’uscita da un’ora di colloquio al palazzo del Viminale (“un colloquio franco e proficuo”, ha aggiunto Melis) tra la delegazione dei parlamentari sardi Pd (Giulio Calvisi, Paolo Fadda, Siro Marrocu, Guido Melis, Arturo Parisi, Caterina Pes, Amalia Schirru, accompagnati dal responsabile per i problemi della sicurezza del Partito democratico on. Emanuele Fiano) e il ministro dell’Interno Cancellieri. Assenti giustificati i senatori per impegni d’aula, i deputati democratici hanno manifestato al ministro la loro viva preoccupazione e quella delle popolazioni sarde per la serie ininterrotta di attentati, violenze, minacce contro i sindaci e gli amministratori locali sardi. “Si tratta – hanno detto e scritto in una nota consegnata al ministro – di episodi diversi, forse isolati l’uno dall’altro, dalle motivazioni più varie, ma che tutti insieme evidenziano lo stato di estremo malessere nel quale versa buona parte della regione, specialmente le aree interne e i piccoli e medi centri rurali”. “E’ invalso l’uso perverso, in troppi paesi della Sardegna – hanno aggiunto – di utilizzare forme illegali e violente di contestazione anche rispetto ad atti amministrativi quasi sempre emanati nell’interesse pubblico, nella certezza di poter intimidire l’autorità e ricattarla, restando il più delle volte impuniti”.


Secondo i deputati Pd “lo Stato ha, negli ultimi anni, compiuto in Sardegna troppi passi indietro, smobilitando la sua presenza sul territorio, limitando la tutela dell’ordine pubblico, privando i cittadini delle necessarie tutele”. “Tutto ciò accresce il senso di insicurezza delle popolazioni ed espone gli amministratori, rimasti gli unici presidi delle istituzioni ogni giorno in prima linea, ad un rischio anche personale altissimo, sino a rasentare una situazione che non è più tollerabile”.
Il ministro Cancellieri, per parte sua, ha dichiarato di essere vivamente preoccupata della situazione e si è impegnata ad agire con tempestività per porvi rimedio. In occasione della sua prossima visita in Sardegna, accogliendo una precisa richiesta della delegazione Pd, il ministro incontrerà, in una località del centro Sardegna, i sindaci e gli amministratori, per assicurare loro il pieno impegno del Stato nella difesa della vita democratica e dell’esercizio del governo locale.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com