EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Pavia Le ossa ritrovate sulle rive del Po appartengono ad una donna tra i 30 e i 50 anni

Non sono di una ragazzina ma di una donna di eta’ apparente  tra i 35 e i 50 anni i resti del corpo trovato vicino all’argine del Po, a Spessa, nel Pavese. Questi i primi elementi degli esami eseguita sulle ossa saponificate trovate da Enrico Lanzi, ex calciatore  che abita a Spessa Po e che stava passeggiando sulla riva con il suo cane.


I carabinieri, in una nota, precisano che “Si tratta di corpo di sesso femminile e lo scheletro (mancante di braccio e gamba destri e mandibola) misura un’altezza di circa metri 1,30-1,40” “Non ci sono evidenti segni di violenza o tracce di lesioni pregresse” E la nota continua. “Al momento gli unici elementi sono un reggiseno e una magliettina intima ridotta a brandelli”.

Gli inquirenti hanno esaminato parecchi fascicoli di persone scomparse negli ultimi mesi in Piemonte e Lombardia, e tra tutti quello inerente alla scomparsa di Simona Bellagente, una donna di 41 anni, sposata e madre di un bambino, residente a San Cipriano Po (Pavia). La donna è sparita da casa, improvvisamente, il 30 gennaio del 2009.

Le indagini in corso da parte del Comando di Pavia e dalla stazione di Corteolona sono coordinate dal pm Paolo Mazza.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com