Italia

Villa San Giovanni Bloccati gli imbarchi In sciopero lavoratori Lsu-Lpu della Calabria

I lavoratori Lsu-Lpu della Calabria hanno bloccato gli imbarchi dei traghetti a Villa San Giovanni e lo svincolo dell’autostrada A3. Il problema riguarda circa cinquemila lavoratori del pubblico in attesa del primo impiego pagati dall’Inps. ”Siamo stati traditi dal ministro Fornero che aveva promesso un tavolo tecnico finalizzato alla stabilizzazione dell’intero bacino dei precari che riguarda circa cinquemila lavoratori” hanno detto. Stessa richiesta alla Regione affinche’ disponga la proroga dei contratti e il pagamento delle spettanze arretrate gia’ maturate.


”Centinaia di lavoratori precari stanno manifestando a Villa San Giovanni gridando la loro rabbia per un futuro negato”. Lo si legge in una nota di Usb Calabria.

”Da oltre 10 anni questi lavoratori Lsu-Lpu permettono agli enti locali – continua la nota – di mandare avanti la macchina comunale, garantendo quei servizi che, senza il loro apporto, sarebbe impossibile erogare. Eppure, malgrado tutto questo sia notorio, malgrado le iniziative fatte assieme alla federazione Usb Calabria, il diritto a vedere riconosciuto questo ruolo viene costantemente negato. Piu’ volte, infatti, il governo centrale e quello regionale hanno promesso, senza mai mantenerla, la convocazione di un tavolo tecnico nazionale. Non solo, questi lavoratori non godono di nessun diritto e la regione Calabria non versa loro alcun contributo: veri e propri lavoratori pubblici in nero”.

Attualmente il traffico diretto all’isola è dirottato a Reggio Calabria.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close