EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Guido Melis, PD: Necessario salvare l’Ospedale di Ozieri

Guido-Melis-“nelle aree interne garantire i servizi. L’Atto aziendale dev’essere corretto”.

“Seguo con viva preoccupazione la politica di sistematico smantellamento delle strutture sanitarie in Sardegna, specialmente nelle zone interne”. Lo dichiara oggi in un comunicato il deputato uscente del Pd Guido Melis, che denuncia “la scelta di accentramento contenuta nell’Atto aziendale relativo all’area di Sassari-Alghero-Porto Torres, nel quale si sopprimono i dipartimenti ospedalieri di Ozieri e Alghero e le strutture complesse negli stessi due ospedali per favorire la creazione di nuove strutture complesse a Sassari”. “In particolare per il presidio sanitario di Ozieri – dice Melis nella sua nota – si prevede la riduzione di 45 posti letto e di ben 6 strutture complesse. Il tutto senza tenere conto delle esigenze del territorio e specialmente di quelle del confinante Goceano, la parte più periferica del distretto, con una popolazione di 13 mila abitanti che dovrebbero d’ora innanzi gravitare sulla più lontana Sassari con evidenti disagi per la distanza e per lo stato precario della rete di comunicazione”. “Tutto ciò – aggiunge Melis – corrisponde a una politica della Regione sarda che sacrifica le aree interne della Sardegna e che del resto trova corrispondenza in molti altri settori anche nelle scelte nazionali del Governo uscente (ad esempio nel campo della organizzazione giudiziaria, con la illogica soppressione dei giudici di pace decentrati e il loro concentramento nelle sole sedi di tribunale). Politica sbagliata che il nuovo Parlamento e il nuovo Governo dovranno necessariamente correggere”. Dopo aver richiamato le proposte di modifica dell’Atto aziendale avanzate dalle istituzioni locali e la battaglia condotta dai sindaci del territorio, Melis si augura che i problemi concreti del Logudoro e del Goceano siano tenuti finalmente presenti e che si interrompa – conclude – “una linea di politica sanitaria che trascura i problemi reali e nega in radice i diritti alla salute di tantissimi cittadini sardi”.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com