Italia

Sessa Aurunca False polizze Rca 17 arresti 45 indagati

Diciassette le persone destinatarie di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e quarantacinque in tutto quelle indagate. Sequestrati oltre 2 mila contrassegni contraffatti.

A seguito di un indagine dei carabinieri di Sessa Aurunca, coordinata dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, sono state tratte in arresto diciassette persone  con l’accusa, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla truffa. Tra i destinatari delle ordinanze eseguite oggi  figurano anche due persone ritenute vicine al clan ‘Mariniello’ di Acerra e una ritenuta contigua al clan dei Casalesi.

I militari avrebbero accertato l’esistenza di un’associazione per delinquere dedita alla commercializzazione di polizze assicurative Rca false. Sarebbero oltre 2mila i tagliandi riprodotti recanti le intestazioni delle piu’ importanti compagnie assicurative italiane ed estere. I tagliandi falsi venivano riprodotti in una stamperia allestita nell’abitazione di uno degli arrestati, a Villa Literno. Inoltre la banda aveva organizzato un call-center  a Castel Volturno, in casa di una donna, anche lei tra gli arrestati. La vendita dei tagliandi avveniva anche attraverso agenti e agenzie assicurative compiacenti.

 

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close