Magia e Misteri

I misteri del castello di Moncalieri

storie di fantasmiIl castello di Moncalieri, è uno degli edifici più “infestati” di spiriti di tutta Italia. Fra le peculiarità del castello di Moncalieri, c’è anche quella di sorgere proprio in uno specifico punto magico.

Il Castello di Moncalieri ha alle spalle una storia antica e valorosa; a partire dal 1997 è tutelato dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità. Questo antico maniero nei secoli, come è accaduto anche per altre dimore nobiliari, ha svolto diversi ruoli compresa quella di roccaforte durante l’assedio francese. Inoltre, proprio qui è morto il Re Vittorio Amedeo II Re di Sardegna; sempre qui è passata a miglior vita la figlia, Maria Clotilde di Savoia.


I fantasmi che vengono avvistati sono numerosi ed appartengono a svariati personaggi che qui morirono per morte violenta o per suicidio. In particolare, nel mese di Giugno, si possono osservare delle processioni di spettri che si dirigono dalle campagne circostanti verso il Castello.

Tra i fantasmi che popolano il Castello di Moncalieri, detto della Rotta, anche quello di un monaco che prega; la tradizione lo identifica con un giovane che a causa di un attacco saraceno avrebbe visto morire suicida la fidanzata. Decise così di diventare un Templare e di raggiungere la Terra Santa ma, in età avanzata tornò al castello di Moncalieri, dal quale il suo spirito non riesce a staccarsi.

Da un balcone invece, si affaccia ripetutamente una donna bionda; questa, sarebbe una dama suicidatasi a causa dei problemi coniugali.

Durante le opere di ristrutturazione del maniero, è stato ritrovato uno scheletro con una collana e una spada templare; alcuni dettagli corrispondono a quanto raccontato da chi ha intravisto lo spettro di un giovane cavaliere templare. Questi si aggirerebbe in groppa al suo cavallo e sarebbe riconoscibile da una collana particolare e dalla spada. Del cavaliere si sentirebbe risuonare il rumore degli zoccoli nelle stanze interne.

Tutti questi fantasmi, nelle notti di giugno, si danno convegno proprio qui, ognuno con la propria terribile storia : il sacerdote murato vivo nel 1400 per terribili crimini commessi; il ragazzino travolto da  cavalli imbizzarriti e la sua nutrice; il decapitato che vagherebbe ancora nel cortile interno con la testa sottobraccio. E ancora una donna suicida che lascia dietro di sé profumi di rose e gigli, intere battaglioni di soldati ed eserciti ancora in marcia.

Il Castello di Moncalieri è stato oggetto di studi approfonditi da parte di personale qualificato che si occupa di fenomeni paranormali. Anche in rete, si trovano numerosi articoli, corredati da foto, degli avvenimenti particolari che interessano questo suggestivo luogo.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close