EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Salento, una festa eccezionale, 19 marzo le Tavole di San Giuseppe

Salento, una festa eccezionale, 19 marzo le Tavole di San Giuseppe Il 19 marzo oltre che essere la festa del Papà è ancora prima San Giuseppe.

Un santo, Giuseppe, molto amato in Italia, specie al sud  dove sono ancora molto vive le usanze legate alla festa del Santo. In Salento per esempio  è molto viva l’usanza delle Tavole di San Giuseppe.  una cerimonia antichissima ispirata alla generosità dei nobili locali: offrivano banchetti ricchi di pietanze ai più bisognosi. 

Prima la tradizione delle tavole era sicuramente più viva ora ci si limita solo a San Giuseppe.


Le Tavole di San Giuseppe in Puglia sono un evento importante oltre ad essere un succulento appuntamento gastronomico tavole saranno imbandire con le pietanze più succulente, le tovaglie migliori e i fiori più freschi e potranno essere visitate nei giorni di lunedì 18 e martedì 19.

In Salento la tradizione è molto molto viva specie  nella zona di  Santa Maria di Leuca a Cerfignano ad Uggiano la Chiesa, da Minervino a Guagnano, a Giurdignano ma anche Otranto. 

In genere si imbandisce la tavola chiamata  “matthra”  iniziando dal pane fatto in casa e tanti altri piatti semplici ed  ovviamente senza carne, perchè è quaresima, dunque ecco apparire le pietanze tradizionali come  “pampasciuni”, lo “stoccapisce”, i “ciciri”, le rape, la “massa”, i “maccarruni cullu mele” e moltissima frutta.

Le tavole di San Giuseppe sono un piacere anche per la vista perchè sono ornate da fiori freschi e le tovaglie sono le migliori finemente ricamate.


Poi come sanno un pò tutti vi è l’apparizione della “Sagra famiglia” ovvero  Gesù, Giuseppe, Maria ma anche S. Gioacchino, S. Anna, S. Giovanni, S. Elisabetta, S. Zaccaria, S. Marta, S. Lazzaro, S. Maria Maddalena, S. Simone e S. Anastasia, 13 persone vere, in carne ed ossa. Sarà il sacerdote il 19 mattina a scegliere la tavola giusta, dopo averle benedette tutte. Ovviamente il rito inizia intorno all’ora di pranzo quando i santi   Gesù, Giuseppe, Maria ma anche S. Gioacchino, S. Anna, S. Giovanni, S. Elisabetta, S. Zaccaria, S. Marta, S. Lazzaro, S. Maria Maddalena, S. Simone e S. Anastasia accompagnati da San Giuseppe inizieranno il pranzo. L’avvio viene dato da un colpo di bastone proprio da San Giuseppe. 

Se le più tipiche tavole di San Giuseppe si trovano in Salento è utile comunque ricordare che la tradizione accomuna tante località italiane.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com