Italia

Sardegna: SS 131 DCN aperta ai mezzi pesanti, una boccata d’ossigeno per autotrasportatori

Sardegna: SS 131 DCN aperta ai mezzi pesanti, una boccata d'ossigeno per autotrasportatoriIl parere della CNA-FITA

La riapertura al traffico per i mezzi pesanti della Statale 131 nel tratto da Nuoro ad Abbasanta rappresenta una boccata d’ossigeno per gli autotrasportatori sardi. Così la Cna Fita commenta l’esito del vertice convocato questa mattina a Cagliari dall’assessore ai Lavori pubblici, Angela Nonnis, con le Province di Oristano e di Nuoro, Anas, Prefetture, Polizia stradale, Confindustria e associazioni di categoria. Come ha sottolineato durante l’incontro il vice presidente della Cna Fita Francesco Pinna la chiusura totale della SS 131 Dcn e il deflusso del traffico pesante in lunghi percorsi alternativi che non permettono di rientrare nei costi minimi ministeriali dell’autotrasporto hanno portato enormi disagi economici agli autotrasportatori dallo scorso mese di novembre. «La richiesta della Cna – ha ricordato Pinna – era quella di riaprire il traffico al doppio senso di marcia, vincolando, per garantire la sicurezza, la percorrenza a una velocità di 40 km/h e all’intensificazione del controllo del rispetto dei limiti di velocità da parte delle forze di polizia, anche mediante ausilio di strumenti tecnic»i. Secondo la responsabile regionale Cna Fita, Valentina Codonesu, quella adottata oggi «è una soluzione di buon senso che offre una boccata d’ossigeno per gli autotrasportatori già inginocchiati da una crisi devastante, tenuto conto che l’Anas ha assicurato che il completamento dei lavori e dunque il ritorno della situazione a regime è previsto per il prossimo mese di ottobre.


In ogni caso – afferma Codonesu – un contemperamento tra le diverse istanze si sarebbe comunque potuto promuovere prima dell’emanazione di un provvedimento di chiusura così incisivo. In questo modo si sarebbero potuti ridurre enormemente i disagi e i costi per le imprese già devastate dalla crisi».

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close