EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sclerosi Multipla: abstract dalla conferenza ISNVD 2013

isnvd2013di CCSVI in Multiple Sclerosis (USA) – Joan Beal:

Gli abstract di questa conferenza sono disponibili on-line in formato pdf:
http://isnvd2013.euromedicpoland.com/userfiles/abstracts.pdf

Un breve riepilogo di alcune delle 63 pagine degli abstract –

Il Dr. Niggemann presenta una ricerca che mostra come la MRV posizionale può essere usata per mostrare il flusso venoso cerebrale in posizione supina e in posizione verticale. Si tratta di un enorme passo avanti.


Il Dr. Raju presenta una ricerca sull’efficacia dello stenting per la vena illiaca, dal momento che questo è stato fatto per un periodo di tempo più lungo nei pazienti con stenosi della vena illiaca. La ricerca dimostra che questa procedura è più efficace in coloro che sono in un precoce  processo della malattia, e che hanno meno danni nell’organo.

Il Dr. Zivadinov ha presentato la ricerca sulla CCSVI all’ECTRIMS 2012, osservando le modalità per il rilevamento della CCSVI nella SM pediatrica e in altre malattie neurologiche.

Ricercatori del MRI Institute di Amsterdam hanno presentato sul ritorno venoso cerebrale e altre patologie croniche neurologiche.

Il Dr. Mancini ha osservato il tempo di circolazione cerebrale nelle persone con SM con l’ecografia con mezzo di contrasto, dimostrando che i pazienti con sclerosi multipla hanno una circolazione cerebrale molto più lenta rispetto ai controlli sani.

Il gruppo polacco Euromedic ha riferito sul trattamento endovascolare della CCSVI con palloncini ‘cutting-balloon’, al contrario dello stenting o del semplice palloncino. Hanno riscontrato un buon successo.

Un gruppo di Napoli ha riferito sull’angioplastica per la CCSVI in 144 casi, riportando risultati buoni e duraturi nel 55% dei pazienti trattati.

Il BNAC ha riferito su parte del loro studio Premise, compreso l’uso dell’IVUS e non solo della flebografia, e hanno trovato cvhe l’IVUS era superiore nel rilevare anomalie venose extracraniche nei pazienti con sclerosi multipla. Hanno inoltre riferito sul loro studio sul CSF (liquido cerebrospinale), che ha dimostrato un miglioramento del flusso del CSF un anno dopo l’angioplastica.

Un gruppo di Roma ha riferito sui miglioramenti a 3 mesi e 1 anno in 577 pazienti trattati con l’angioplastica per la CCSVI, come osservato con l’ecocolordoppler. 511 pazienti sono stati esaminati a tre mesi ed il 91% ha mostrato un deflusso venoso mantenuto. 385 pazienti sono stati controllati ad un anno e l’80% non ha mostrato recidive di CCSVI.

Un altro gruppo da Roma ha riferito su 1.202 pazienti trattati per la CCSVI in due centri distinti. Questo studio ha riportato gli effetti collaterali e le complicanze, osservando che il trattamento per la CCSVI era sicuro ed efficace – e che l’esperienza dei centri è molto importante nella riuscita del trattamento.

Il Dr. Beggs e il prof. Zamboni hanno descritto l’uso del collare per la pletismografia cervicale, dimostrando che i pazienti con CCSVI avevano un flusso venoso significativamente diverso dai normali. Il tasso di resistenza idraulica era del 63,5% maggiore nelle persone con CCSVI … quando le persone con CCSVI si sedevano, il loro flusso venoso di ritorno al cuore era molto più lento del normale.

C’era anche un interessante articolo del Dr. Beggs e del BNAC su come la CCSVI colpisce i normali … dimostrando un liquido cerebrospinale rallentato e un’ipertensione nei seni durali.

Il Dr. Steven Alexander e il Dr. Minagar hanno collaborato con il BNAC, osservando il plasma dalle persone con SM, trovando microparticelle che dimostrano una disfunzione endoteliale, che implica uno stress vascolare e lesioni nella SM.


Il prof. Haake e i Dr.i Hewitt e Arata hanno riferito sulle variazioni emodinamiche della sostanza bianca e grigia nelle persone con sindrome clinicamente isolata (CIS) e SM, e riferito anche sulle differenze tra l’angiografia sottrattiva (DSA) e la risonanza magnetica con mezzo di contrasto nella diagnosi della CCSVI.

Per ulteriori e più approfondite informazioni, cliccate sul pdf indicato sopra e leggete la ricerca.
Buona lettura!
Joan Beal

Fonte: http://www.facebook.com/#!/notes/ccsvi-in-multiple-sclerosis/abstracts-from-2013-isnvd-conference/10151423244482211

About the author

Alessandro Rasman, 48 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related

JOIN THE DISCUSSION