Italia

Taranto Raccoglievano fondi fingendosi volontari 5 arresti

raccolta fondiIn cinque avevano organizzato una raccolta fondi per sostenere le spese sanitarie di una bambina affetta da una grave malattia. Così arrivavano ad incassare una somma di 15mila euro al mese. La società di volontariato, con sede a Taranto, costituita dai cinque è stata smascherata  dai carabinieri della Stazione di Villa Castelli, in provincia di Brindisi, che hanno denunciato le cinque persone per concorso in truffa, abuso della credulita’ popolare e possesso di oggetti atti a offendere. Tra di loro anche una minorenne. I “volontari” erano impegnati in una raccolta fondi destinati ad una bimba di 13 anni affetta da una grave patologia alla spina dorsale, che con il denaro avrebbe potuto finalmente affrontare un delicato intervento in Spagna.


Tre dei cinque denunciati sono stati sorpresi mentre chiedevano ‘porta a porta’ contributi economici per aiutare la bambina che effettivamente soffre di una grave patologia alla spina dorsale.

Le indagini dei Carabinieri sono partite da un  volantino-shock utilizzato per la richiesta fondi,  sul quale sotto la scritta “Aiutiamo Michela”, comparivano le foto della spina dorsale della bimba, realmente esistente.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close