Italia

Ancona: 4 aprile sciopero alla FINCANTIERI

fincantieri ancona
Fincantieri, foto d’Archivio. Diritti Mediterranews

Ancona, è sciopero alla Fincantieri. Giovedi’ 4 aprile riparte la mobilitazione dei lavoratori dello stabilimento Fincantieri di Ancona che, in assenza di altre commesse, entro giugno rimarra’ completamente scarico di lavoro. Si trattera’ di uno sciopero di qualche ora e di una manifestazione, le cui modalita’ sono ancora da definire, decisi dopo la riunione di oggi tra i delegati della Rsu aziendale e il segretario regionale Fiom Giuseppe Ciarrocchi.

Lo sciopero vuole portare al centro dell’agenda politica anche la situazione di Ancona ed infatti La protesta di giovedi’ mattina, ha spiegato Pierpaolo Pullini, delegato Rsu Fiom Cgil, servira’ a ”riportare al centro dell’attenzione la problematica di Fincantieri Ancona e a richiamare l’azienda per riprendere il dialogo. Vogliamo evitare – ha aggiunto il sindacalista – il fermo produttivo del maggio 2011 e riprendere, senza alcuna pregiudiziale, un percorso intelligente e condiviso per rilanciare lo stabilimento”. Attualmente dei 535 lavoratori, 240 unita’ sono in cassa integrazione e una cinquantina di impiegati lavorano continuativamente in trasferta. Dopo la consegna della nave mini-cruise per la Compagnie du Ponant e del nono cassone di spinta per il recupero di Costa Concordia, lo stabilimento non avra’ altre lavorazioni da effettuare. Si profila dunque un’ulteriore impennata del numero dei lavoratori in Cigs.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close