Italia

Gestiva un sito a luci rosse Condannato

 porno.Gestiva un sito a luci rosse, è stato individuato e condannato a tre anni e un mese.

Il sito internet era finito al centro dell’ indagine ‘Escort in rete’, del Pm Marco Mescolini, che a Bologna aveva individuato nel 2009 un giro di favoreggiamento della prostituzione. Nel sito erano pubblicati non solo i profili delle prostitute, ma anche recensioni di presunti ‘clienti’. In realta’ i commenti erano scritti dallo stesso gestore, così come le critiche alle ragazze quando non pagavano i circa 180-200 euro mensili richiesti per l’annuncio.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy