Società

Marzabotto, domenica 14 aprile arriva Gian Antonio Stella

copertinaGian Antonio Stella

a Marzabotto per la rassegna Parole e Musica con:

Vandali! L’assalto alle bellezze d’Italia

La denuncia dello scempio dei beni culturali italiani in uno spettacolo di parole e musica con Gian Antonio Stella, alias zio Gas, in veste di narratore e Gualtiero Bertelli e i suoi musicisti a “raccontare” l’Italia con le loro musiche.

Domenica 14 aprile 2013
ore 16.30
Teatro Comunale, via Matteotti 1
Marzabotto (Bologna)

Marzabotto. Il Festival della Commedia Antica (la rassegna estiva nel Museo Archeologico) e Parole e Musica, la rassegna invernale dell’appennino Bolognese giunta al suo quinto anno, uniscono le loro energie per fare tappa a Marzabotto con un ospite d’eccezione come il giornalista Gian Antonio Stella e il suo spettacolo Vandali! L’assalto alle bellezze d’Italia. Una performance teatrale sui generis poiché attraverso la musica, la canzone e le parole narrate zio Gas denuncia gli scempi italiani delle ricchezze culturali e paesaggistiche. Lo show è ispirato all’omonimo libro che Stella ha scritto con Sergio Rizzo.
Stella in questo show farà anche un inciso su Marzabotto e il suo tesoro archeologico con la partecipazione del Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Filippo Maria Gambari, con il patrocinio del FAI Fondo Ambiente Italiano.
L’intera Italia denunciata in questo show: Il tempio di Apollo a Selinunte ingabbiato per undici anni dalle impalcature perché nessuno le smonta. I mosaici di Pompei che si sgretolano perché l’ultimo mosaicista è in pensione da un decennio mentre il commissario compra mille bottiglie di vino “pompeiano” da 55 euro e ne spende 103mila per censire 55 cani randagi. L’inestimabile villaggio preistorico di Nola affogato nell’acqua perché la pompa non funziona. Eravamo i primi al mondo nel turismo: siamo precipitati per competitività al 28° posto.
“Dal libro al sito internet, dal Web al cd musicale, dal cd allo spettacolo teatrale:- racconta Stella – ormai da diversi anni alcuni dei libri e dei temi che sono più cari a me e alle persone cui sono più vicino sono diventati degli spettacoli teatrali portati in scena con molti amici. Era nato tutto così, tra amici che nella vita quotidiana fanno i lavori più vari, come un’idea, forse neppure originalissima, per presentare un libro in modo diverso. Con qualche fotografia e qualche canzone. E’ diventato qualcosa di più. Una combinazione tra il monologo e la musica, le fotografie e i filmati e altre cose ancora”.
Claudio Carboni il direttore artistico della rassegna, riferisce come la musica sia imprescindibile in questo spettacolo, infatti, l’orchestra che accompagnerà Stella è formata da 5 elementi come Gualtiero Bertelli: voce, chitarra, fisarmonica / Paolo Favorido: pianoforte/ Domenico Santaniello: contrabbasso, violoncello / Rachele Colombo: percussioni, voce / Maurizio Camardi: sassofoni, flauti.
“Quella di Gian Antonio Stella – dichiara Simonetta Monesi, Assessore alla cultura del Comune di Marzabotto – è una campagna di sensibilizzazione rivolta a quanti vorrebbero fare qualcosa per il proprio territorio. L’autorevolezza di Stella, la multimedialità dello show e il coinvolgimento nella discussione del Soprintendente Regionale per i Beni Archeologici, ci sono sembrati il modo migliore per accendere i riflettori sulla nostra antica città di Kainua ”.


Un giorno a Marzabotto: pranzo o cena al Ristorante Misa (051 932800), visita guidata al Museo Nazionale Etrusco Pompeo Aria ore 14.30 e spettacolo. € 30
Ingresso allo spettacolo euro 8,00, ridotti euro 6,00.
Per informazioni e prenotazioni: Biblioteca tel. 051 932907 – e-mail: biblio@comune.marzabotto.bo.it – cell. 334 6933488

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close