Italia

Sinopoli, Carmine Alvaro trasferito in carcere, avrebbe insultato un magistrato ed i Carabinieri

carabinieri-manetteDomiciliari trasformati in arresto. Accade a Sinopoli. Carmine Alvaro60 anni, che per gli inquirenti potrebbe essere l’attuale boss della cosca ‘ndranghetista degli Alvaro operante a Sinopoli e circondario,  il 16 aprile scorso, era stato posto ai domiciliari per violazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.


Sembra che Alvaro, mentre gli veniva consegnato il mandato di fermo ai domiciliari, si sia  lasciato andare ad insulti e minacce contro i carabinieri ed un magistrato. Saputo questo la Procura di Palmi ha chiesto la sostituzione degli arresti domiciliari con quelli in carcere.

Tag

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close