Italia

Sorbolo, tragedia al bar Noris. Morto Antonio La Penna, ferita He Suxue. In fermo Antonio Muto

Sorbolo  è forse una resa dei conti quella accaduta in un bar del centro il bar Noris di via Gramsci.

 Antonio Muto, operaio di 40 anni, di Sorbolo, origini calabresi con alcuni  precedenti penali.

La vittima e’ Antonio La Penna, operaio 51enne, sposato con due figli.

pistola[1]L’assassino, dopo avere freddato con un colpo alla nuca il cinquantunenne, ha rivolto la pistola alla giovane titolare del bar, una ragazza di nazionalita’ cinese, colpendola con due proiettili.

Il tutto è accaduto ieri pomeriggio intorno alle 18 quando Antonio Muto, originario di Cutro, piccolo imprenditore colpisce La Penna . Muto e La Penna fino a qualche minuto prima giocavano a carte insieme.


Poi Muto avrebbe esploso alcuni colpi contro la donna che gestisce il bar ed infatti He Suxue, 41enne di nazionalità cinese, è raggiunta da tre proiettili, due al braccio e uno all’addome.

Muto fugge verso un altro bar, il Cristallo, in via Marconi, a pochi metri da dove abita, chiede un bicchiere d’acqua e avverte  i carabinieri.

Non è dato sapere il vero motivo del perchè un imprenditore si è trasformato in killer, per ora però Muto è accusato di omicidio e tentato omicidio.

Anche Antonio La Penna era noto a Sorbolo dove gli avevano dato il nomignolo di Forchetta, La Penna di origini pugliesi, di Foggia lavorava presso la ex Fantussi e abitava in piazzale Lalatta.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close