Medit...errando

I Lungarni di Pisa

I Lungarni di PisaSe non siete mai stati a Pisa, l’arrivo della bella stagione rappresenta un ineludibile invito a visitare questa splendida città della Toscana nord occidentale. Nota nel mondo per la Piazza dei Miracoli, dove spicca la celebre Torre pendente, Pisa presenta, in realtà, molti altri luoghi di interesse e monumenti che meriterebbero una vacanza ben più lunga di un weekend.

Fra le zone più amate sia dai turisti sia dai pisani, vi è sicuramente l’area dei Lungarni, le strade che corrono in prossimità del fiume Arno e che emanano un fascino irresistibile. Nella zona dei Lungarni, infatti, si trovano non solo palazzi storici e chiese antiche ma anche ristoranti, bar e locali che catalizzano parte della movida pisana. Dedicare, quindi, una parte del vostro soggiorno a Pisa alla scoperta dei Lungarni vi farà apprezzare alcune delle sue meraviglie architettoniche e vivere la vivace atmosfera della città. Inoltre, a pochi passi dai Lungarni si trovano molti degli hotel a Pisa e non avrete, dunque, difficoltà a trovare una sistemazione che vi consenta di muovervi comodamente a piedi.

Molti degli edifici presenti sui Lungarni furono costruiti durante il Medioevo e vennero successivamente trasformati. Potete iniziare il vostro itinerario dai Lungarni più occidentali, denominati Sonnino e Simonelli ed entrambi compresi tra il Ponte della Cittadella e il Ponte Solferino: dalla parte del primo, spiccano la Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno, straordinaria opera romanica iniziata nel 925, e l’ex Convento delle Benedettine della fine del XIV secolo, mentre sul lato del secondo si possono ammirare la Cittadella Vecchia con la sua imponente Torre e gli Arsenali Medicei, ordinati da Cosimo I de’ Medici per le navi della flotta toscana.

Passando il Ponte Solferino si raggiungono i Lungarni Gambacorti e Pacinotti, delimitati a est dal Ponte di Mezzo. Il Lungarno Gambacorti è impreziosito da bellissime chiese, come quelle di Santa Cristina e di Santa Maria della spina, ed eleganti edifici, quali il Palazzo Mosca e il Palazzo Giuli-Rosselmini-Gualandi, conosciuto come Palazzo Blu per via del colore degli intonaci e adibito a centro artistico e culturale dalla Cassa di Risparmio, che qui espone le importanti opere della sua Fondazione. Il Lungarno Gambacorti ospita anche il palazzo omonimo, sede dell’amministrazione comunale. Sull’opposto Lungarno Pacinotti, incontrate, invece, la Chiesa di Santa Maria dei Galletti, il Palazzo Lanfreducci e il Palazzo Reale, fatto costruire da Francesco I de’ Medici nel 1583 e oggi sede di un Museo Nazionale che conserva opere, fra gli altri, del Bronzino. Alle spalle di Palazzo Reale si apre, poi, l’incantevole e antica Piazza Carrara, su cui si affacciano il teatro Ernesto Rossi, la parte absidale della Chiesa di San Nicola e palazzi cinquecenteschi e settecenteschi.

Palazzi e chiese non mancano nemmeno agli adiacenti Lungarni Galileo Galilei e Mediceo: lungo il primo incontrerete il Palazzo Pretorio, il Palazzo Lanfranchi e la Chiesa di San Sepolcro, mentre il secondo presenta la cinquecentesca Piazza Cairoli, dove i condannati per reati minori erano sottoposti alla gogna pubblica, i Palazzi Toscanelli e Vecchio de’ Medici e le chiese di San Matteo e San Pietro in Vincoli.

Per godersi l’atmosfera suggestiva dei Lungarni, si consiglia, infine, di approfittare del battello di servizio lungo il fiume. 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close