EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Rosarno: ancora carcere per Antonio Pronestì

Polizia_arrestoNella giornata del 4 di maggio presso la a clinica “Villa Salus” di Cannitello, in provincia di ReggioCalabria è stato tratto in arresto Antonio Pronestì.

Pronestì originario di Villefranche Sur Saone, in Francia e residente a Rosarno, sarebbe accusato di favoreggiamento personale. Gli inquirenti infatti

Pronestì è avrebbe in qualche modo favorito nel 2011  Francesco Pesce detto “Testuni”,  in quell’anno latitante.  Francesco Pesce era considerato esponente di spicco dell’omonima cosca.

Antonio Ponestì era già stato arrestato il 9 agosto 2011, quando all’interno della sua ditta “Demolsud” Francesco Pesce venne catturato dagli uomini del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria. Il latitante aveva trovato rifugio in un bunker.

About the author

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com