Editoriali

Albenga: appuntamento con aperitivi dell’arte alla Torre Civica

-10684094635C3242F5ALBENGA- Dopo tre appuntamenti che hanno riscosso grande successo ApeRiTivE giunge a termine sabato, con l’ultimo incontro dove verranno presentate due nuove aziende ingaune: l’Azienda Agricola Anfossi ed il panificio “U paciugu” della famiglia Ricciardi. “ Attraverso la conoscenza dei sapori tipici dicono gli organizzatori- possiamo avvicinarci alle tradizioni antiche, recuperare e diffondere la cultura del gusto e del saper vivere attraverso il cibo autentico. Sabato vi invitiamo a degustare i sapori della nostra terra negli spazi della suggestiva Torre Civica dell’Antico Palazzo comunale, ora sede della Galleria d’Arte Moderna di Sandro Ristori, che ha messo in mostra alcuni grandi artisti del Novecento, da Mirò a Picasso, da Pascin a Balthus, da Schiele a Gauguin”. Sabato dunque si terrà l’ ultima visita guidata, alla scoperta dei segreti delle opere d’arte. Sarà presentata anche una nuova opera ed il nuovo calendario di eventi in programma per l’estate. Infine la presentazione dei due ospiti: l’Azienda Agricola Anfossi, che sarà rappresentata da Luigi e il panificio “U paciugu” della famiglia Ricciardi. L’Azienda Anfossi, dal 1919, grazie al suo fondatore Antonio, produce vino e olio nella campagna di Bastia, allargando poi la produzione con altre specialità come il pesto alla genovese, il patè di olive, la crema di carciofi ed altri prodotti. Vino, salse dai sapori unici e inconfondibili, focaccia, pizza e pane a lievitazione naturale per concludere insieme questo ciclo di aperitivi dedicati alla nostra terra. Sulla tavola anche le decorazioni di Sabrina Zancanaro, dell’atelier Rosa di Tulle, che realizza allestimenti e ricevimenti per ogni tipo di eventi e che da marzo accompagna la GAMA in questa avventura. Per coloro che volessero partecipare all’evento occorre prenotare al numero 3703202401, oppure scrivere all’indirizzo email info.science4art@gmal.com. L’ ingresso, con visita guidata alla Torre Civica ed alle opere d’arte del GAMA, ed aperitivo, hanno il costo di dieci euro.

CLAUDIO ALMANZI

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close